laserelectronic-logopowerseller

CampanaToday

Scritto da Lo Staff.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
 
thumb DSC 0001 BISGiorno 27/06/2016 14:33 Pino Lettieri scrisse nel nostro forum un good post col quale domandava " 'com'è cambiata Campana' negli ultimi decenni? ...  vi chiedo un supporto fotografico ".  Pino è figlio di quel Vincenzo Lettieri sul quale tempo fa il nostro collaboratore V.Germinara fece un good articoletto corredato da breve ma brioso filmato musicale.  Di più: Pino è soprattutto un bravissimo realizzatore di   ' cover '  ( v. il suo sito personale good http://www.pinolettieri.it/ ) la cui grande notorietà tra gli amanti del settore si può facilmente appurare leggendo i commenti inviatigli su unknown YouTube da tutto il mondo. Alla sua richiesta sopra cennata risponde adesso il nostro Vincenzo Sicilia.

14333818 1822661704636628 7364570933444644675 nEcco qualche foto scattata ad agosto!  Rispetto alla quasi fedele riproduzione virtuale presente su “Google Maps”, sono da segnalare in Piazza Santa Croce lo smantellamento del distributore di benzina “Q8” e la chiusura della filiale della “Banca Nuova”. Nei locali della ex banca si è da pochi giorni trasferito il negozio d’abbigliamento “Fascion Mary” di Maria Lerose. Inoltre, grazie all’avvio della raccolta differenziata, da meno di un mese sono “scomparsi” i cassonetti dell’immondizia e nella vicina Via Sila ha aperto il  Bed&Breakfast  “Laura” di Gennaro Rossano.

Vivere a Campana comporta uno stile di vita sicuramente molto più calmo e tranquillo rispetto ad una qualsiasi altra città d’Italia: i suoi circa 1850 residenti si conoscono quasi tutti, e scambiare due chiacchiere con chiunque è cosa abbastanza naturale. Il “rito” dell’aperitivo non è molto diffuso, ma ci si adatta abbastanza facilmente in un qualsiasi Bar del paesello.

D’estate in genere ci si ritrova alla “Chiana” oppure nel rione “Terra” o in Piazza Santa Croce (o dove venga organizzata una delle varie serate dell’agosto campanese).  In generale Campana costituisce una sorta di collante naturale tra persone che magari non si vedono da mesi/anni perché emigrate in città/nazioni differenti.

Il cinema (come anche l’ospedale) più vicino si trova a Rossano e dista circa un’ora di macchina dal paese. Dal momento che i mezzi pubblici effettuano unica corsa giornaliera solo al mattino presto, l’automobile è il mezzo necessario ed insostituibile per muoversi da e per Campana.

I giovani ed i meno giovani nel tempo libero possono imparare a suonare uno strumento musicale ed entrare a far parte della Banda Musicale “Domenico Costantino” di Campana. In aggiunta e/o in alternativa è possibile entrare a far parte della squadra di calcio che gioca in terza categoria. Da segnalare, per i più piccoli, l’oratorio rivitalizzato dal nuovo parroco Don Francesco Bomentre, e, per i meno piccoli, il circolo “Auser”.

La natalità da anni è estremamente esigua, ma resiste l’Istituto comprensivo, dove è possibile frequentare fino alla terza media. Le scuole secondarie sono distribuite tra Cariati e Rossano.

D’inverno il tasto dolente a mio avviso è la presenza di poca gente; inoltre, rispetto al passato, risulta spesso difficoltoso effettuare lavori agricoli e/o giardinaggio per scarsità di manodopera disponibile.

Infine, eccetto l'Ufficio postale, quello del Giudice di Pace, la Caserma dei Carabinieri, ed il servizio CUP (fruibile dalla sede municipale), la gran parte degli Uffici Pubblici sono distribuiti tra Rossano (circa un'ora di macchina) e Cosenza (circa un'ora e mezza di macchina), ma tutto sommato se ci si organizza a dovere, magari con qualche hobby, un buon libro, o altro, rispetto ai frenetici ritmi cittadini si vive ancora abbastanza bene. Ovviamente la mia vuole essere una rapida e parziale descrizione di un luogo che da circa due lustri frequento pochi giorni all’anno...:  ben venga ogni eventuale rettifica/aggiunta da chi vive quotidianamente il “paesello”.

   

  good thumb DSC 0001  good thumb DSC 0004  good thumb DSC 0006  good thumb DSC 0007  good thumb DSC 0009  good thumb DSC 0012  good thumb DSC 0016  good thumb DSC 0017  good thumb DSC 0019  good thumb DSC 0021  good thumb DSC 0023  good thumb DSC 0026  good thumb DSC 0027  good thumb DSC 0028  good thumb DSC 0032  good thumb DSC 0034  good thumb DSC 0035  good thumb DSC 0036  good thumb DSC 0037  good thumb DSC 0038  good thumb DSC 0042  good thumb DSC 0043  good thumb DSC 0044  good thumb DSC 0045  good thumb DSC 0047  good thumb DSC 0048  good thumb DSC 0051  good thumb DSC 0052  good thumb DSC 0053  good thumb DSC 0054  good thumb DSC 0055  good thumb DSC 0056  good thumb DSC 0057  good thumb DSC 0058  good thumb DSC 0059  good thumb DSC 0063  good thumb DSC 0064  good thumb DSC 0067  good thumb DSC 0068  good thumb DSC 0070  good thumb DSC 0072  good thumb DSC 0073  good thumb DSC 0075  good thumb DSC 0076  good thumb DSC 0078  good thumb DSC 0080 

[ Testo e fotografie di Vincenzo Sicilia (per visualizzare le foto ingrandite cliccarci sopra) ]

   

   

linkchecking powered by Union Development
0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

jDownloads Tree

Vocabolario

Visita o dai un contributo al nostro vocabolario delle parole e dei modi di dire

GuestBook

 Firma il libro degli ospiti 

Firma pure tu il nostro libro degli ospiti