L'AZIONE STIMOLATRICE DELLA MINORANZA CONSILIARE

Scritto da gianpiero.ima..

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

voltaireSiccome è una regola fondamentale della democrazia che anche la minoranza di qualunque organismo politico o politico-amministrativo abbia libera possibilità di far sentire la propria voce (e siccome è altresì giusto che l'informazione viaggi in tutti i suoi percorsi), pubblichiamo quanto segue.

E poiché l'abbiamo intercettato su Facebook ieri occasionalmente, alla pagina fondata in campagna elettorale dalla "Lista n.2 per Campana", ma, oltre a tutte le altre notizie di diversa natura, ci riesce difficile (se non impossibile) monitorare continuamente un dibattito teso ad una legittima alternanza di punti di vista e di modi di pensare, confermiamo per l'ennesima volta che la  mission  che stiamo perseguendo sul  web  da lungo tempo è sempre stata, ed é, aperta ad ogni contributo, meglio ancora se preventivamente o contestualmente segnalato dalle forze politiche, e dalla società civile o da chi ritenga di rappresentarla almeno in parte, o almeno settorialmente.

A inizio settimana  Elisabetta  De Marco , a nome del Gruppo "Per Campana", esternava in un post le riflessioni di cui testualmente al seguito:

""
Poiché ieri sera, durante il primo consiglio comunale, il Sindaco che presiedeva l’assemblea, probabilmente per l’inesperienza o per il sopraggiungere dell’emozione (almeno ci auguriamo siano questi i motivi) non ha invitato i rappresentati della minoranza, com’è invece consuetudine fare, a prendere parola per i saluti e gli auguri del caso, noi della lista n.2 Per Campana abbiamo deciso di pubblicare via fb il nostro messaggio di auguri ai nuovi amministratori ed alla cittadinanza tutta.

Il gruppo Per Campana, ritiene che, soprattutto in questo particolare momento storico, la politica sia un bene prezioso per Campana ed i Campanesi.

Il modo in cui la politica verrà esercitata sarà determinante per le sorti del paese. Campana o si risolleverà o morirà definitivamente.

Per cui, l’augurio è quello che, con grande senso di responsabilità, la nuova amministrazione abbia a cuore il paese e si metta al servizio di TUTTI i cittadini.

Ci auguriamo che la maggioranza crei le condizioni per poter costruire un rapporto dignitoso e di collaborazione con la minoranza anche perché Sindaco, Assessori, Consiglieri ed anche sostenitori, non devono dimenticare mai che questa minoranza rappresenta il voto 525 campanesi ovvero di poco meno di mezzo elettorato.

E’ vero che la lista Campana Migliore ha vinto le elezioni ma i tre eletti della minoranza, se così vogliamo chiamarla, rappresentano circa la metà degli elettori.

Ci auguriamo quindi di non trovarci innanzi alla cosìdetta “dittatura della maggioranza” e, nell’ipotesi in cui dovesse essere così, di sicuro non ci perderemo d’animo , anzi un eventuale simile atteggiamento servirà solo a stimolare ancora di più il nostro operato di controllo e la nostra sete di legalità.

Più volte ieri il Sindaco si è preoccupato di rivolgersi alla minoranza chiedendo collaborazione e meno opposizione….

Bene, vogliamo rassicurarlo del fatto che da parte nostra, non troverà alcun muro. Da parte nostra c’è tutta l’intenzione di collaborare per il bene del paese, ma sia ben chiaro, sin da ora, che non consentiremo violazione di normativa alcuna.

Saremo controllori attenti e saremo spietati laddove le decisioni prese dalla maggioranza non saranno eque, giuste e imparziali.

Avrei voluto sottolineare il fatto, ieri, che già la prima convocazione del consiglio è avvenuta in spregio alla normativa. L’art. 40 del TUEL prevede che il Sindaco sia tenuto a convocare il Consiglio Comunale nel termine perentorio di dieci giorni dalla proclamazione degli eletti e la prima seduta deve comunque tenersi nel successivo termine di dieci giorni dalla convocazione.

Orbene, in questo caso sia la proclamazione che la convocazione è avvenuta il 1 giugno 2015, ragion per cui è evidente che non sono stati rispettati i termini perentori che la norma espressamente prevede.

E’ utile sottolineare questa violazione sia perché in campagna elettorale siamo stati tacciati come gli inesperti, gli incompetenti , gli sprovveduti, ed iniziamo quindi a dimostrare che tanto inesperti non siamo (anzi che gli errori li commettono proprio gli esperti), e sia perché in questo modo cogliamo l’occasione sin da subito , di chiedere al Sindaco maggiore attenzione e precisione nel rispettare le leggi, sia nella sostanza che nella forma dei propri atti.

La nostra opposizione sarà seria e leale, ma soprattutto improntata verso tutto ciò che non riteniamo beneficio per tutti i cittadini di campana.

Di sicuro, oggi la maggioranza è chiamata a dare risposte ai campanesi visto le tante promesse spese in campagna elettorale. E di sicuro ha tutti i presupposti per farlo visto che il compito è stato loro facilitato dalla precedente amministrazione che ha lasciato un’eredità di circa € 300.000,00 !!!

Certamente ieri avrei voluto anche rivolgermi verso qualche ex amministratore, caro sostenitore della maggioranza, e chiedergli come sia possibile che un paese versi in condizioni di abbandono totale e conservi in cassa un avanzo di € 300.000,00 !!! Perché questi soldi non sono stati spesi per il bene del paese?

Il fatto che il Comune di Campana abbia un avanzo di € 300.000,00 vuole dire, per forza di cose, che :
1) o l’amministrazione Manfredi è stata completamente incapace di gestire il denaro del comune e, quindi incapace di amministrare ed avrebbe fatto bene a dimettersi già da tempo;
2) oppure , che forse troppo potere, detiene, nel comune di campana, il responsabile della ragioneria che , in sostanza, fa del denaro del comune ciò che vuole, in base alle proprie simpatie!

Non troverebbe altra spiegazione, infatti, il fatto che fino a ieri non c’erano i soldi per riparare il motore di S.Angelo e che oggi invece i soldi ci sono ed il motore viene fatto riparare!

L’augurio,che diventa una vera e propria richiesta alla maggioranza, è quindi quello di non sperperare questo tesoretto, ma soprattutto, di effettuare indispensabili maggiori controlli sull’operato dei dirigenti, atteso che l’agire degli amministratori non può e non deve dipendere dalle simpatie e dalle grazie del ragioniere.

Abbiamo dimostrato, sin da ieri, la volontà di collaborare e non ostruire ed a tal uopo, non possiamo sottolineare che ci sarebbe piaciuta una giunta più rappresentativa del volere del popolo.

L’elettorato aveva evidentemente preferito Ioverno e Cosenza con più di 200 voti; ci chiediamo allora perchè quest'ultimi non sono stati giustamente ripagati con le giuste cariche dal momento in cui, in particolare Ioverno, era stato considerato anche "l'esperto" del gruppo!

""

Il post concludeva poi con due brevi frasi di saluti e ringraziamenti.  In particolare, comunque, l'argomento riguardante l'acquedotto è di interesse non solo fondamentale, ma anche emotivamente compartecipato da tutti, e sarebbe pertanto da tutti auspicabile che in merito facessero seguito senza indugi delle risposte esplicative, accettabili ed esaurienti, almeno nella 'funzione' "Commenti" del sottostante piè di pagina, oppure in forma di comunicati/dichiarazioni o quant'altre controargomentazioni si voglia, che, come sempre da parte di chiunque secondo regolamento, saremmo ben lieti di ospitare.
   
   

cittadini

   

   

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

jDownloads Tree

Vocabolario

Visita o dai un contributo al nostro vocabolario delle parole e dei modi di dire

GuestBook

 Firma il libro degli ospiti 

Firma pure tu il nostro libro degli ospiti