Salàm alèkum, caro Z

Scritto da gianpiero.ima. Il .

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

imagesCA8UEXZFLo so, non ti chiami Zeta. E so anche che a leggere qui rimarrai stralunato. Sì, messaggi privati in pubblica piazza: ma è per questo che ti chiamo Zeta e non con il tuo nome.

Mi devi perdonare, ma l'occasione è troppo ghiotta. Senza dire, inoltre, che oggi mi sento esuberante, perchè il sole che vedo quest'oggi mi sembra ( potenza dei telegiornali! Ammiccamento ) molto, molto più bello di quello tramontato nel pomeriggio di ieri.

Ricorderai certamente che ieri e ier l'altro eravamo rimasti a questi messaggi:
"" Salàm alèkum.  Son rimpatriato. Questa volta nn si è trattato di scavare pozzi ma di finanziare la costruzione di serbatoi d'acqua sull'Alto Atlas a quota 2000 metri. Gli serve x irrigare nuove piantagioni di mele, xkè qllo  .......  del re invece si è messo a costruire dighe x annaffiare campi da golf x il turismo di lusso, assetando i terreni agricoli prima attraversati dal fiume Draa.
Il pernottamento in bivacco nel deserto (dromedari e tamburi dei berberi) è stato cosa favolosa: 1 esperienza assolutamente da provare. Ciao.., GP. ""

""  Salàm alèkum Risata Risata
ben tornato in quest'italietta in ebollizione.. (lenta)
ecco... ti mancava il cammello Sorriso vogliamo le foto!!! Risata
a parte gli scherzi.. complimenti per l'opera di pura umanità Sorriso ...!  ""

 

Ed essendo, come ho detto, questa occasione ghiotta, intendo coglierla al volo, e perciò ti rispondo qui a tamburo battente (ahimé, questa volta non dei berberi del Marocco!).

La corretta risposta al saluto veramente sarebbe (l'ho imparato di recente) Alèkum salàm  Sorriso , comunque ti ringrazio lo stesso anche per i complimenti: i quali però sono immeritati, perchè non si tratta di opera di pura umanità.

Intendiamoci, non mi sono iscritto a nessuna associazione, niente a che vedere col Movimento 20 febbraio, quello che in Marocco auspica e propugna una monarchia costituzionale davvero. Niente di tutto questo. Solo cosiddetto Turismo responsabile.

E, ciononostante, questa non è 'pura umanità': questa è politica, questa à 'la' politica. Da noi, in molti dei nostri paesi Campana compresa, politica è diventato sinonimo di propaganda interessata e spicciola, anzi, sinonimo di pattume, immondizia. E invece sono immondi, sporchi, solo gli ipocriti (non pochi) che la praticano per il proprio personale vantaggio.

Ti voglio bene (come spesso a Campana si dice nel giustificarsi), e perciò mi permetto di correggere qualche tua affermazione: su un semplice aiuto a dei deboli tentativi di conservare quella poca acqua 'agricola' che avanza dall'irrigazione dei campi da golf voluti dai marocchini ricchi, come puoi fare a vedere elementi di 'pura umanità'?   I committenti e i progettisti della diga del Draa io, se potessi, li sbatterei in galera, altro che umanità...!

E quando maturi una sensibilità all'ingiustizia sociale, quello è senso politico; e quando riesci a individuare le cause di quella ingiustizia, fai una valutazione politica; e quando agisci per cercar di eliminare o almeno attenuare quelle cause, fai un'azione politica. E se in tasca non te ne viene niente, e anzi ci rimetti, quella è politica pulita, quella è politica della più bell'acqua, quella è 'la' politica. La più nobile e degna delle umane attività.

E in 'quella' politica la difesa dei mezzi di sopravvivenza dei contadini berberi della valle del Draa rientra a pieno diritto esattamente come la richiesta di equità sociale che fa capolino qua e là sulla crosta di questo sconquassato pianeta, dalla Cina all'Egitto, agli stessi States, dove a chiacchiere siamo tutti uguali ma chissà perchè c'è sempre qualcuno più 'uguale' degli altri.

L'uomo, volente o nolente, è un animale politico per il solo e semplice fatto che vive in società, e la società di oggi si è allargata a misura di quello ch'è stato ormai definito 'villaggio globale'.

Il problema dell'esistenza dello sporcume politico non consiste nell'esistenza della politica, bensì nell'uso, o meglio nell'abuso, del potere. Che è ciò che vanno perseguendo quelli che fanno politica (anzi, sporcume politico) per fini personali e non per un progresso della collettività.  E clientelismo, corruzione, malaffare, sono gli strumenti utilizzati da quelli a scopo di prevaricazione dell'uomo sull'uomo.

Spero, caro Z, che mi scuserai se queste cose, che almeno in parte certamente condividi, le scrivo a te, che da un bel pezzo non sei più un ingenuo teenager. Però spero anche che a tua volta tu le ricordi al tuo fratello minore, a qualche cugino più piccolo, a quei teenager che conosci, che hanno avuto la sfortuna, in questi ultimi due decenni, che è poi tutta quanta la loro intera vita, di potersi fare della politica solo un'idea falsata: non soltanto per il pregiudizio paesano che dicevo prima, ma anche e soprattutto per tutti quegli esempi pessimi e bizzarri, per non dire arroganti, che hanno recepito dalle tv celebrative di modelli di personalismo affaristico spacciati per politica. Se vogliamo, com'è giusto che sia, affidare alle energie delle nuove generazioni il futuro di noi tutti, non guasta rileggersi, e difendere, i classici del pensiero politico. Buon proseguimento (Bada che queste sono immagini di Google e non le mie foto, per le quali dovrai pazientare ancora qualche giorno; ...invece la pazienza per assaggiare le mele della cassettina che mi è stata generosamente promessa in omaggio dai contadini, dovrai mantenerla per almeno 6 anni, giusto il tempo di sviluppo e fruttificazione di alberelli che sono stati appena piantati...! Risata)

images images3 sahara imagesCABJH33H

      

  

  

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

jDownloads Tree

Vocabolario

Visita o dai un contributo al nostro vocabolario delle parole e dei modi di dire

GuestBook

 Firma il libro degli ospiti 

Firma pure tu il nostro libro degli ospiti