Chiesa di San Domenico

Scritto da Salvatore Lepiane.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

good La chiesa di San. Domenico di Guzman Costruita nel XVII secolo, subì diverse modifiche. Nel 1916 la chiesa, rinnovata nella struttura, sostituì la Matrice che aveva bisogno di restauri urgenti. A unica navata conserva pregiate opere d'arte: il Crocefisso ligneo del '600, ai cui piedi è scolpita una campana (proveniente dalla chiesa dell'Assunta); la Madonna della Pietà con il Cristo deposto, opera in legno risalente al XVIII secolo; la piccola pietà del '700, good Affresco rappresentante San. Domenico rinvenuta nella chiesa Matrice e restaurata dal maestro Moroder di Ortisei; la tela raffigurante la Pentecoste, opera di Giovan Battista De Santis. La facciata è arricchita da uno splendido portale lapideo del '600 finemente scolpito e da un mosaico che raffigura San Domenico (realizzato dalla ditta Mellini di Firenze) aggiunto nel 1980. Accanto c'è il convento dei frati Domenicani. L'anno di fondazione dell'edificio è incerto. Si crede, comunque, che il periodo di costruzione coincida con l'anno di trasferimento dei Domenicani (intorno al 1654). Gioacchino Murat, nel 1809, ne decretò la chiusura e i suoi beni vennero incamerati. Divenuto proprietà del comune fu utilizzato come municipio, giustiziato di pace, carcere mandamentale e scuola. Dopo un periodo di abbandono fu destinato, nel 1984, a sede di pretura.

linkchecking powered by Union Development
0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

jDownloads Tree

Vocabolario

Visita o dai un contributo al nostro vocabolario delle parole e dei modi di dire

GuestBook

 Firma il libro degli ospiti 

Firma pure tu il nostro libro degli ospiti